S. Mogorovich
SE/D40 la Cartella di Pagamento
Controversie, soluzioni e tutela del contribuente • Notifiche, iscrizioni a ruolo, rateazione, termini di decadenza e prescrizione • Transazioni dei crediti contributivi INAIL e INPS • Nel CD: nuovo modello di cartella di pagamento (provvedimento 20-3-2010 Direttore Agenzia Entrate)
la Cartella di Pagamento

2010

pp. 416

Prezzo €:40,00

Prezzo scontato €30,00

formato 17 x 24

 

(9788851306243)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Anche se le “cartelle pazze” sembrerebbero appartenere ai ricordi del passato (prossimo), nessuno può negare che la notifica di una cartella esattoriale – strumento di riscossione per tributi, contributi INPS e premi INAIL – genera sempre pathos o, quanto meno, fastidio e induce a chiedersi da dove nasca la pretesa della Pubblica Amministrazione.
Ci si interroga, allora, sui motivi che hanno portato a formalizzare l'atto, si cerca, nei limiti del possibile, di verificare la correttezza della procedura di notificazione, si valuta la possibilità di contestare la cartella di pagamento per evitare l'onere delle somme pretese.
Il presente volume – alla IV Edizione – informa il contribuente o, in sua vece, il professionista che ne cura l'assistenza fiscale o previdenziale, su tutto quanto c'è da sapere circa l'iter di formazione dei ruoli, le richieste di sospensione e annullamento, gli uffici deputati a fornire chiarimenti, la proposizione dei ricorsi, la possibilità di effettuare il pagamento in forma rateale.
Il testo, che si giova di numerosi esempi pratici e schemi sinottici, è aggiornato alle disposizioni in materia di transazione dei debiti previdenziali INPS (Circolare n. 38/2010) e INAIL (Circolare n. 8/2010).
Completa il volume un CD-Rom con formulario personalizzabile e provvedimenti di interesse, tra cui il nuovo modello di cartella di pagamento, in formato stampabile, approvato con provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 20 marzo 2010.
1. Le modalità di riscossione dei tributi
1.1 Le modalità di riscossione
1.2 Il versamento diretto
1.2.1 Gli importi minimi di versamento dei principali tributi
1.3 Il versamento delle somme già di competenza degli ex servizi autonomi di cassa
1.4 Il versamento mediante l’iscrizione a ruolo
1.5 La ritenuta diretta
1.6 Il Mod. F24 on line
1.7 Gli errori di compilazione del Mod. F24
1.8 Gli errori di compilazione del Mod. F23
1.9 Le competenze degli uffici periferici dell’Agenzia delle entrate
1.10 La semplificazione della formazione degli atti
2. Il controllo formale delle dichiarazioni dei redditi
2.1 L’attività di accertamento
2.2 Il quadro normativo del controllo delle dichiarazioni
2.3 La riscossione
2.3.1 Le somme dovute a seguito dei controlli automatici
2.3.2 Il controllo formale della dichiarazione
2.3.3 La domiciliazione dell’avviso bonario
2.4 Il pagamento rateale delle somme che risultano dal controllo della dichiarazione
2.5 L’oggetto della rettifica
2.6 La documentazione delle ritenute d’acconto subite
2.6.1 I termini del problema
2.6.2 La posizione del sostituto d’imposta
2.6.3 La posizione del percipiente
2.6.4 La documentazione delle ritenute subite
2.6.5 L’autocertificazione
2.7 Il recupero dei crediti utilizzati indebitamente
2.7.1 Il quadro normativo
2.7.2 La natura della compensazione
2.7.3 L’utilizzazione del credito IVA
2.7.3.1 La dichiarazione annuale
2.7.3.2 La richiesta di rimborso
2.7.3.3 La compensazione con procedura speciale
2.7.3.4 Il visto di conformità
2.7.3.5 La comunicazione “dati IVA”
2.8 La comunicazione della liquidazione dei redditi soggetti a tassazione separata
3. La formazione dei ruoli
3.1 Il quadro normativo
3.2 I diversi tipi di ruolo
3.3 La definizione agevolata della pretesa fiscale
3.3.1 La riduzione della sanzione a 1/3
3.3.2 La riduzione della sanzione a 2/3
3.3.3 Il pagamento
3.4 La formazione e il contenuto dei ruoli
3.5 L’esecutività del ruolo
3.6 La data di consegna dei ruoli
3.7 L’importo minimo iscrivibile a ruolo
3.8 Le iscrizioni a ruolo a titolo definitivo
3.9 Le iscrizioni a ruolo a titolo provvisorio
3.9.1 Il quadro di riferimento
3.9.2 Le imposte sui redditi
3.9.3 L’IVA
3.9.4 Le imposte indirette
3.9.5 Il contenzioso tributario
3.9.6 Gli interessi
3.10 I termini di decadenza per l’iscrizione a ruolo
3.11 L’accertamento con adesione
3.12 L’adesione ai verbali di constatazione
3.13 Il recupero dei crediti sorti in altri Stati
4. La cartella di pagamento
4.1 La consegna dei ruoli
4.2 La cartella di pagamento
4.3 La notifica della cartella di pagamento
4.4 I soggetti legittimati ad effettuare la notifica
4.5 I soggetti legittimati a ricevere la cartella di pagamento
4.5.1 La procedura della notifica
4.5.2 Il destinatario
4.5.3 Le persone di famiglia
4.5.4 Gli addetti alla casa
4.5.5 Le persone addette all’ufficio o all’azienda
4.5.6 La notifica per mezzo del servizio postale
4.5.7 La notifica mediante affissione all’albo comunale
4.5.8 Le forme particolari di notificazione
4.6 Le modalità della notifica
4.7 I termini di notifica della cartella di pagamento
4.8 Il controllo della cartella di pagamento
4.8.1 Come si legge la cartella di pagamento
4.9 Cosa fare quando arriva una cartella di pagamento
4.9.1 Il controllo preliminare
4.9.2 La presentazione dell’istanza di autotutela o del ricorso
4.9.3 La richiesta della sospensione
4.9.4 La richiesta dello sgravio della cartella di pagamento
4.9.5 La richiesta di rateazione della cartella di pagamento
4.9.6 Che cosa succede se non si paga una cartella di pagamento?
4.9.6.1 Le procedure cautelari ed esecutive
4.9.6.2 Il fermo amministrativo dei beni mobili registrati
4.9.6.3 L’ipoteca sugli immobili
4.9.6.4 Il pignoramento immobiliare
4.9.6.5 Il pignoramento mobiliare
4.9.6.6 Il pignoramento presso terzi di crediti
4.10 L’ipoteca e il sequestro conservativo
4.11 La ritenuta d’acconto
5. Il pagamento delle somme dovute
5.1 Il pagamento della cartella
5.2 L’aggio
5.3 Il pagamento mediante la cessione di beni culturali
5.4 Il pagamento mediante la compensazione con crediti d’imposta
5.5 L’imputazione dei pagamenti
5.6 Gli interessi di mora
5.7 La dilazione di pagamento
5.7.1 La procedura
5.7.2 L’ufficio competente
5.7.3 La procedura dell’istruttoria della richiesta
5.7.4 Il debito da rateizzare
5.7.5 Il provvedimento di rigetto e la tutela del contribuente
5.7.6 Gli interessi
5.7.7 Le garanzie
5.7.8 La decadenza
5.8 La richiesta di ulteriori rateazioni
5.9 Il differimento del pagamento
5.10 La sospensione della riscossione per eventi eccezionali
5.11 Il rapporto con l’“avviso bonario”
5.12 La sospensione amministrativa della riscossione
5.13 Gli interessi per i pagamenti delle imposte
5.14 Le eccedenze versate
5.15 Il pagamento mediante compensazione volontaria con crediti d’imposta
6. Il blocco dei pagamenti a favore del contribuente moroso
6.1 Il quadro normativo
6.2 La verifica della condizione debitoria
6.3 La rilevanza soggettiva
6.4 La rilevanza oggettiva
6.5 Il frazionamento del pagamento
6.6 Il credito esposto nella cartella di pagamento
6.7 I mutui
6.8 Le cessioni di crediti
6.9 Il factoring
6.10 I raggruppamenti temporanei di imprese
6.11 Le procedure concorsuali
6.12 Le ritenute operate
6.13 L’IVA
6.14 I pagamenti a favore di soggetti esteri
6.15 Le fattispecie escluse dalla procedura
7. L’autotutela
7.1 Il quadro normativo
7.2 La procedura
7.3 Gli atti ammessi
7.4 Gli atti oramai definitivi
7.5 L’interesse pubblico da tutelare
7.6 L’esito del riesame dell’atto
7.7 Il Garante del contribuente
8. Il contenzioso contro la cartella di pagamento
8.1 Il ricorso contro il ruolo
8.2 L’impugnazione della cartella
8.3 Il ricorso contro il ruolo emesso dagli Uffici locali dell’Agenzia delle entrate
8.4 Le irregolarità della notifica
8.5 Il computo dei termini
8.6 La sospensione del pagamento
8.6.1 La sospensione amministrativa
8.6.2 La sospensione giudiziale
8.7 L’iter del processo tributario
8.8 La rappresentanza e la difesa del contribuente
8.9 La scheda riassuntiva dei debiti del contribuente
8.10 L’annullamento per autotutela dell’atto impugnato
8.11 La legittimazione passiva dell’agente della riscossione nel processo tributario
8.12 Il destinatario dell’impugnazione della cartella di pagamento
8.12.1 Il problema dell’individuazione del destinatario del ricorso
8.12.2 Le controversie sulla cartella di pagamento
8.12.3 La gestione delle controversie
8.12.4 La commissione tributaria competente
8.13 Il rimborso della somma pagata
9. Le diverse procedure per i ricorsi contro le iscrizioni a ruolo
9.1 Il ruolo emesso in materia di canoni, proventi e accessori e somme dovute per l’utilizzazione, anche senza titolo, dei beni demaniali e patrimoniali dello Stato
9.1.1 Il ricorso amministrativo
9.1.2 Il ricorso giurisdizionale
9.2 Il ruolo emesso per imposte sui redditi e relative imposte sostitutive, IVA, imposta di registro, imposta sulle successioni e donazioni, imposte ipotecarie e catastali e IRAP
9.3 I ruoli emessi in materia di imposta sulle assicurazioni, imposta di bollo, tassa sulle concessioni governative, tassa sui contratti di borsa, imposta sugli spettacoli, imposta sugli intrattenimenti e tasse automobilistiche
9.4 I ruoli emessi dagli uffici del dipartimento delle dogane
9.5 I ruoli emessi dall’INPS
9.6 I ruoli emessi dagli altri enti pubblici previdenziali
9.7 L’allargamento della riscossione a mezzo ruolo
9.8 I ricorsi contro i ruoli emessi dalle Direzioni regionali in materia di sanzioni amministrative
9.9 I ricorsi contro i ruoli emessi per il recupero di crediti sorti in altro Stato membro dell’Unione Europea
9.10 I ricorsi contro i ruoli emessi per il recupero di crediti derivanti da sentenze o ordinanze esecutive di condanna emesse dalla Corte dei Conti
9.11 I ruoli in materia di canone di abbonamento alla televisione
9.12 I ruoli emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate per il recupero di crediti non tributari
9.13 I ruoli emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate in materia di recupero di aiuto di Stato
10. La responsabilità solidale
10.1 I coniugi
10.2 Il sostituto d’imposta
10.3 I liquidatori, gli amministratori e i soci
10.4 La sanzione amministrativa
10.5 Gli eredi del contribuente
10.6 Le operazioni straordinarie sull’azienda
10.7 L’imposta di registro
10.8 L’imposta sulle successioni
10.9 L’imposta ipotecaria e catastale
10.10 L’imposta di bollo
10.11 L’IVA
11. L’iscrizione a ruolo dei tributi locali
11.1 La riscossione volontaria
11.2 La TARSU
11.3 La tariffa di igiene ambientale
11.4 Il testo unico ambientale
11.5 L’accertamento e la riscossione
11.6 Gli interessi
11.7 Il contenzioso
11.8 I privilegi
11.9 La riscossione coattiva
11.10 Le violazioni del Codice della strada
12. La riscossione dei crediti degli enti previdenziali
12.1 L’iscrizione a ruolo
12.2 L’avviso bonario
12.3 La contestazione anteriore all’iscrizione a ruolo
12.4 La cartella di pagamento
12.5 Le somme richieste
12.6 L’aggio
12.7 Il pagamento
12.8 Gli eredi
12.9 Il pagamento rateale
12.10 La contestazione
12.11 Il rimborso delle somme pagate in eccesso
12.12 La prescrizione
12.13 Il TFR
12.14 La rateazione per l’INAIL
12.15 Il DURC
12.16 I crediti INPS cartolarizzati
13. La transazione per i debiti fiscali e previdenziali
13.1 La transazione fiscale
13.2 L’oggetto
13.3 La natura del credito
13.4 La proposta di transazione
13.5 Il consolidamento del debito
13.6 L’agente della riscossione
13.7 La proposta in sede di trattativa
13.8 La valutazione della proposta
13.9 Gli effetti della procedura
13.10 L’impugnazione del diniego
13.11 La transazione dei debiti di natura previdenziale
13.11.1 La transazione ai fini contributivi
13.11.2 L’ambito operativo della proposta
13.11.3 La proposta di transazione previdenziale
13.11.4 I crediti previdenziali ammissibili
13.11.5 La proposta di pagamento dilazionato
14. La riscossione coattiva
14.1 Le modalità di riscossione
14.2 Il pagamento
14.2.1 Il termine di pagamento
14.2.2 Gli interessi
14.2.3 La cartella di pagamento
14.2.4 La mora
14.2.5 L’imputazione di pagamenti
14.2.6 La sospensione della riscossione
14.3 La riscossione coattiva
14.3.1 I presupposti
14.3.2 L’oggetto della procedura
14.3.3 L’attività dell’agente
14.3.4 Gli atti giudiziari
14.4 I pagamenti delle pubbliche amministrazioni
14.5 L’espropriazione forzata
14.5.1 Il titolo esecutivo
14.5.2 Il procedimento di vendita
14.5.3 L’intervento dei creditori
14.5.4 L’acquisto di beni pignorati
14.5.5 Il deposito degli atti e del prezzo
14.5.6 Le opposizioni
14.5.7 La sospensione dell’esecuzione
14.5.8 L’estinzione del procedimento
14.6 Le regole particolari di espropriazione
14.6.1 L’espropriazione mobiliare
14.6.2 L’espropriazione presso terzi
14.6.3 Il pignoramento dei crediti verso terzi
14.6.4 La dichiarazione stragiudiziale del terzo
14.6.5 L’espropriazione immobiliare
14.6.6 Il fermo di beni mobili registrati
14.7 Le procedure concorsuali
14.7.1 Il fallimento e la liquidazione coatta amministrativa
14.7.2 La liquidazione coatta amministrativa
14.7.3 Il concordato preventivo e l’amministrazione controllata
15. L’estensione della riscossione a mezzo ruolo
15.1 L’allargamento della procedura
15.2 La rateazione
15.3 La sospensione della riscossione
15.4 L’esito negativo del terzo incanto
15.5 Le procedure concorsuali
15.6 La riscossione spontanea a mezzo ruolo
15.7 I privilegi
16. La sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte
16.1 La sanzione
16.2 La fattispecie rilevante
16.3 La confisca
16.4 I reati relativi al pagamento omesso
16.5 L’alterazione del Modello F24
16.6 La riduzione delle garanzie patrimoniali
17. I poteri di indagine degli agenti della riscossione
17.1 L’accesso degli agenti ai pubblici uffici
17.2 Il d.m. 16 novembre 2000
17.3 Il d.l. 4 luglio 2006, n. 223
17.4 La morosità del debitore
17.5 Il pericolo per la riscossione
Sergio Mogorovich
Esercita la professione di Dottore Commercialista in Gorizia. È pubblicista specializzato in materia tributaria, collabora con il quotidiano “Italia Oggi” e con numerose riviste di settore.