P. Fimiani
SE/A11 Codice dell'economia ambientale
Finanziamenti - Contabilità - Tributi
Codice dell'economia ambientale

2003

pp. 1008

Prezzo €: 35,00

formato 15 x 21

 

(9788851301231)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Questo codice raccoglie tutta la normativa comunitaria e nazionale in materia di tutela dell'ambiente, normativa che negli anni si è stratificata in modo disorganico e spesso mal coordinato.
Il volume è diviso in cinque parti: mercato e ambiente; aiuti di Stato e ambiente; bilancio e contabilità; finanziamenti e ambiente; tributi ambientali. Corredata di ricchi indici, l'opera è strumento indispensabile per tutti gli operatori dell'ambiente, sia delle pubbliche amministrazioni che di uffici tecnici.
Parte Prima - Mercato ed Ambiente Introduzione
I. Disciplina generale
§1. Dec. 2179/98/CE del 24 settembre 1998. — Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al riesame del programma comunitario di politica ed azione a favore dell’ambiente e di uno sviluppo sostenibile “Per uno sviluppo durevole e sostenibile”
§2. Com. 1999/263 dell’8 giugno 1999. — Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo ed al Consiglio relativa a Mercato unico ed ambiente
§3. Dir. 2001/42/CE del 27 giugno 2001. — Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente
§4. Com. 2001/C 333/07 del 4 luglio 2001. — Comunicazione interpretativa della Commissione sul diritto comunitario degli appalti pubblici e le possibilità di integrare considerazioni di carattere ambientale negli appalti pubblici
§5. Dec. 466/2002/CE del 1° marzo 2002. — Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce un programma di azione comunitario per la promozione delle organizzazioni non governative attive principalmente nel campo della protezione ambientale
§6. Det. 6 marzo 2002, n. 4/2002. — Finanza di progetto: quesiti posti in materia di gara per la scelta dei partecipanti alla procedura negoziata, di variazione della composizione del promotore e di possibilità di impiego della procedura del promotore per il “ciclo integrale delle acque”
§7. Dec. 1600/2002/CE del 22 luglio 2002. — Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il sesto programma comunitario di azione in materia di ambiente
II. Emas
§8. Reg. (CE) 761/2001 del 19 marzo 2001. — Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sull’adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS)
§9. Racc. 2001/680/CE del 7 settembre 2001. — Raccomandazione della Commissione relativa agli orientamenti per l’attuazione del regolamento (CE) n. 761/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio sull’adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS)
§10. Dec. 2001/681/CE del 7 settembre 2001. — Decisione della Commissione relativa agli orientamenti per l’attuazione del regolamento (CE) n. 761/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio sull’adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS)
§11. L. 23 marzo 2001, n. 93. — Disposizioni in campo ambientale (Articolo estratto)
III. Marchio di qualità ecologica
§12. Reg. (CE) 1980/2000 del 17 luglio 2000. — Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al sistema comunitario, riesaminato, di assegnazione di un marchio di qualità ecologica
§13. Dec. 2002/18/CE del 21 dicembre 2001. — Decisione della Commissione che stabilisce il piano di lavoro relativo al marchio comunitario di qualità ecologica
IV. Scambio dei diritti di inquinamento
§14. Par. 14 giugno 2001. — Parere del Comitato consultivo CECA concernente il programma europeo relativo al cambiamento climatico e allo scambio dei diritti di emissione
Parte Seconda - Aiuti di Stato ed ambiente
Introduzione

I. Disciplina comunitaria
§15. Racc. 75/436/Euratom/CECA/CEE del 3 marzo 1975. — Raccomandazione del Consiglio concernente l’imputazione dei costi e l’intervento dei pubblici poteri in materia di ambiente
§16. Disc. 10 marzo 1994. — Disciplina comunitaria degli aiuti di Stato per la tutela dell’ambiente
§17. Com. 19 gennaio 2000. — Proroga della validità della disciplina comunitaria degli aiuti di Stato per la tutela dell’ambiente
§18. Com. 1 luglio 2000. — Proroga della validità della disciplina comunitaria degli aiuti di Stato per la tutela dell’ambiente
§19. Reg. (CE) 69/2001 del 12 gennaio 2001. — Regolamento della Commissione relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE agli aiuti d’importanza minore (“de minimis”)
§20. Reg. (CE) 70/2001 del 12 gennaio 2001. — Regolamento della Commissione relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE agli aiuti di Stato a favore delle piccole e medie imprese
§21. Disc. 3 febbraio 2001. — Disciplina comunitaria degli aiuti di Stato per la tutela dell’ambiente
II. Disciplina nazionale di carattere generale
§22. D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 123. — Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno pubblico alle imprese, a norma dell’articolo 4, comma 4, lettera c), della L. 15 marzo 1997, n. 59
§23. Circ. 29 dicembre 1998, n. 4750. — Attività di valutazione e controllo sull’efficacia di leggi e provvedimenti in materia di sostegno alle attività economiche e produttive
§24. Circ. 13 dicembre 1999, n. 9012. — Attività di valutazione e controllo sull’efficacia di leggi e provvedimenti in materia di sostegno alle attività economiche e produttive
§25. Circ. 11 dicembre 2000, n. 901220. — Attività di valutazione e controllo sull’efficacia di leggi e provvedimenti in materia di sostegno alle attività economiche e produttive
Parte Terza - Bilancio e contabilità
Introduzione
§26. Com. 28 ottobre 1996.
— Comunicazione della Commissione Libro verde. Il ruolo, la posizione e la responsabilità del revisore legale dei conti nell’Unione europea .
§27. L. 23 dicembre 2000, n. 388. — Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2001) (Articoli estratti)
§28. Racc. 2001/453/CE del 30 maggio 2001. — Raccomandazione della Commissione relativa alla rilevazione, alla valutazione e alla divulgazione di informazioni ambientali nei conti annuali e nelle relazioni sulla gestione delle società
§29. Circ. 31 ottobre 2001, n. 95/E. — Agevolazioni fiscali a favore del teleriscaldamento alimentato con biomassa o con energia geotermica. Legge 23 dicembre 1998, n. 448, art. 8, comma 10, lettera f) e legge 23 dicembre 2000, n. 388, art. 29
§30. Ris. 11 luglio 2002, n. 226/E. — Interpello ai sensi dell’articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - WX S.r.l. Detassazione della quota di reddito destinata ad investimenti ambientali di cui all’articolo 6, commi da 13 a 19, della legge 23 dicembre 2000, n. 388
§31. D.M. 19 aprile 2002, n. 124. — Regolamento recante norme di attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 9, comma 6, della L. 28 dicembre 2001, n. 448, relativo alle detrazioni di imposta spettanti a seguito dell’effettuazione di interventi di manutenzione e salvaguardia dei boschi finalizzati alla tutela ambientale e alla difesa del territorio e del suolo dai rischi di dissesto geologico
Parte Quarta - Finanziamenti ed Ambiente
Introduzione

I. Fondi strutturali
§32. Reg. (CE) 1260/1999 del 21 giugno 1999. — Regolamento del Consiglio recante disposizioni generali sui Fondi strutturali
§33. Reg. (CE) 1159/2000 del 30 maggio 2000. — Regolamento della Commissione relativo alle azioni informative e pubblicitarie a cura degli Stati membri sugli interventi dei Fondi strutturali
§34. Del. CIPE 4 agosto 2000, n. 83. — Quadro comunitario di sostegno delle regioni obiettivo 1 2000-2006 - Modalità attuative
§35. Del. CIPE 4 agosto 2000, n. 95. — Approvazione del quadro finanziario programmatico relativo alle aree del centro-nord (obiettivo 2). Periodo 2000-2006
§36. Reg. (CE) 438/2001 del 2 marzo 2001. — Regolamento della Commissione recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 1260/1999 del Consiglio per quanto riguarda i sistemi di gestione e di controllo dei contributi concessi nell’ambito dei Fondi strutturali
§37. Reg. (CE) 448/2001 del 2 marzo 2001. — Regolamento della Commissione recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 1260/1999 del Consiglio per quanto riguarda la procedura relativa alle rettifiche finanziarie dei contributi concessi nell’ambito dei Fondi strutturali
§38. Com. 22 settembre 1999. — Comunicazione della Commissione relativa ai fondi strutturali e coordinamento con il fondo di coesione Linee direttrici per i programmi del periodo 2000-2006
§39. Dec. 2000/530/CE del 27 luglio 2000. — Decisione della Commissione che stabilisce l’elenco delle zone cui si applica l’obiettivo 2 dei Fondi strutturali per il periodo dal 2000 al 2006 in Italia
§40. Dec. 2001/363/CE del 27 aprile 2001. — Decisione della Commissione che modifica l’elenco delle zone cui si applica l’obiettivo n. 2 dei Fondi strutturali per il periodo dal 2000 al 2006 in Italia
§41. L. 1° marzo 2002, n. 39. — Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee. Legge comunitaria 2001 (Articolo estratto)
II. Provvedimenti nazionali di carattere generale
§42. L. 31 luglio 2002, n. 179. — Disposizioni in materia ambientale
§43. D.M. 11 ottobre 2002. — Modalità di ripartizione e di erogazione dei fondi di cui all’art. 2 della L. 23 marzo 2001, n. 93, recante “Disposizioni in campo ambientale”
§44. L. 27 dicembre 2002, n. 289. — Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria per il 2003) (Articoli estratti)
III. Aree depresse
§45. D.L. 22 ottobre 1992, n. 415, conv., con modif., dalla L. 19 dicembre 1992, n. 488. — Modifiche della legge 1° marzo 1986, n. 64, in tema di disciplina organica dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno
§46. L. 19 dicembre 1992, n. 488. — Conversione in legge, con modificazioni, del D.L 22 ottobre 1992, n. 415, recante modifiche alla L. 1° marzo 1986, n. 64, in tema di disciplina organica dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno e norme per l’agevolazione delle attività produttive
§47. D.Lgs. 3 aprile 1993, n. 96. — Trasferimento delle competenze dei soppressi Dipartimento per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno e Agenzia per la promozione dello sviluppo del Mezzogiorno, a norma dell’art. 3 della L. 19 dicembre 1992, n. 488 .
§48. D.L. 29 agosto 1994, n. 516, conv., con modif., dalla L. 27 ottobre 1994, n. 598. — Provvedimenti finalizzati alla razionalizzazione dell’indebitamento delle società per azioni interamente possedute dallo Stato, nonché ulteriori disposizioni concernenti l’EFIM ed altri organismi (Articolo estratto)
§49. D.L. 8 febbraio 1995, n. 32, conv. dalla L. 7 aprile 1995, n. 104. — Disposizioni urgenti per accelerare la concessione delle agevolazioni alle attività gestite dalla soppressa Agenzia per la promozione dello sviluppo del Mezzogiorno, per la sistemazione del relativo personale, nonché per l’avvio dell’intervento ordinario nelle aree depresse del territorio nazionale
§50. D.L. 23 giugno 1995, n. 244, conv. con modif. dalla L. 8 agosto 1995, n. 341. — Misure dirette ad accelerare il completamento degli interventi pubblici e la realizzazione dei nuovi interventi nelle aree depresse
§51. D.M. 20 ottobre 1995, n. 527. — Regolamento recante le modalità e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle attività produttive nelle aree depresse del Paese
§52. D.M. 3 luglio 2000. — Testo unico delle direttive per la concessione e l’erogazione delle agevolazioni alle attività produttive nelle aree depresse ai sensi dell’art. 1, comma 2, del D.L. 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla L 19 dicembre 1992, n. 488
§53. Circ. 14 luglio 2000, n. 900315. — D.M. 20 ottobre 1995, n. 527 del Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato, modificato ed integrato dal D.M 31 luglio 1997, n. 319 e dal D.M. 9 marzo 2000, n. 133, concernente il regolamento di cui all’art. 5, comma 1, del D.Lgs. 3 aprile 1993, n. 96, sulle modalità e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni alle attività produttive nelle aree depresse del Paese. Circolare esplicativa (Estratto)
IV. Sviluppo sostenibile dell’ambiente urbano
§54. Com. 19 maggio 2000. — Comunicazione della Commissione agli Stati membri del 28 aprile 2000 recante gli orientamenti relativi all’iniziativa comunitaria concernente la rivitalizzazione economica e sociale delle città e delle zone adiacenti in crisi, per promuovere uno sviluppo urbano sostenibile - Urban II
§55. Dec. 1411/2001/CE del 27 giugno 2001. — Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio concernente un quadro comunitario di cooperazione per lo sviluppo sostenibile dell’ambiente urbano
§56. D.M. 25 ottobre 2001. — Istituzione dei premi “Migliore progetto per una città sostenibile delle bambine e dei bambini” e “Iniziativa più significativa per migliorare l’ambiente urbano con e per i bambini” da assegnarsi ai comuni italiani
V. Life
§57. Reg. (CE) 1655/2000 del 17 luglio 2000. — Regolamento del Parlamento europeo e del consiglio riguardante lo strumento finanziario per l’ambiente (LIFE)
§58. D.M. 12 luglio 2001. — Modalità di presentazione delle proposte relative al programma finanziario europeo Life - Ambiente per l’annualità 2002
§59. D.M. 31 luglio 2001. — Modalità di presentazione delle proposte relative al programma finanziario europeo Life-Natura per l’annualità 2002
§60. D.M. 19 agosto 2002. — Modalità di presentazione delle proposte relative al programma finanziario europeo Life-Natura per l’annualità 2003
§61. D.M. 12 agosto 2002. — Modalità di presentazione delle proposte relative al programma finanziario europeo Life - Ambiente per l’annualità 2003
VI. Energia
§62. Dec. 1999/21/CE/Euratom del 14 dicembre 1998. — Decisione del Consiglio che adotta un programma quadro pluriennale di azioni nel settore dell’energia (1998- 2002) e misure connesse
§63. Dec. 647/2000/CE del 28 febbraio 2000. — Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che adotta un programma pluriennale per la promozione dell’efficienza energetica (“SAVE”) (1998-2002)
§64. Dec. 646/2000/CE del 28 febbraio 2000. — Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che adotta un programma pluriennale per promuovere le fonti energetiche rinnovabili nella Comunità (ALTENER) (1998-2002)
VII. Sviluppo e occupazione
§65. L. 8 ottobre 1997, n. 344. — Disposizioni per lo sviluppo e la qualificazione degli interventi e dell’occupazione in campo ambientale
§66. D.Dirett. 5 dicembre 2001. — Azioni formative di sostegno allo sviluppo di nuove competenze ed avvio di nuove attività di impresa e professionali sostenibili di diretta rilevanza ambientale, finalizzate a sostenere e diffondere le politiche e strategie comunitarie e nazionali in materia di ambiente e sviluppo sostenibile
VIII. Prevenzione inquinamento atmosferico
§67. D.M. 9 gennaio 2001. — Cofinanziamento nazionale del programma “Protezione delle foreste contro l’inquinamento atmosferico - Italia 2000”, di cui al regolamento CEE n. 3528/86 e successive modificazioni ed integrazioni, ai sensi della L. n 183 del 1987
§68. D.Dirig. 20 dicembre 2000. — Incentivi ai comuni per il programma nazionale car sharing
§69. D.Dirett. 20 dicembre 2000. — Finanziamenti ai comuni per il governo della domanda di mobilità (mobility management)
§70. D.Dirig. 22 dicembre 2000. — Finanziamento ai comuni per la realizzazione di politiche radicali ed interventi integrati per la mobilità sostenibile nelle aree urbane
§71. D.M. 18 ottobre 2002. — Contributi per l’acquisto di veicoli a minimo impatto ambientale, ai sensi dell’art. 4, comma 19, della L. 9 dicembre 1998, n. 426.
Parte Quinta - Tributi ambientali
Introduzione

I. Rifiuti
§72. D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507. — Revisione ed armonizzazione dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni, della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche dei comuni e delle province nonché della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani a norma dell’art. 4 della L. 23 ottobre, n. 421, concernente il riordino della finanza territoriale (Articoli estratti)
§73. L. 28 dicembre 1995, n. 549. — Misure di razionalizzazione della finanza pubblica (Articolo estratto)
§74. Circ. 15 gennaio 1996, n. 3/96. — Certificazioni per la dimostrazione del tasso di copertura nel 1995 dei costi dei servizi a domanda individuale, del servizio di nettezza urbana e del servizio acquedotto
§75. Ris. 20 gennaio 1996, n. 20/E. — I.V.A. - Trattamento tributario applicabile alle prestazioni di smaltimento dei rifiuti speciali assimilati. Quesito
§76. Circ. 1 marzo 1996, n. 51/D. — Trattamento fiscale degli oli lubrificanti rigenerati
§77. Circ. 24 luglio 1996, n. 190/E. — Tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi. Articolo 3, commi da 24 a 40, della legge 28 dicembre 1995, n. 549 Criteri applicativi
§78. Circ. 16 novembre 1996, n. 272/D. — Trattamento fiscale degli oli lubrificanti rigenerati di provenienza comunitaria o da altri Paesi terzi
§79. D.Lgs. 5 febbraio 1997, n. 22. — Attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi e 94/62/CE sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio (Articolo estratto)
§80. Ris. 30 luglio 1997, n. 168/E. — I.V.A. - Trattamento tributario applicabile alle prestazioni di smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Quesito posto dalla Comunità montana n. 3 di “Gallura” di Tempio Pausania
§81. Circ. 7 maggio 1998, n. 119/E. — Tassa dei rifiuti urbani e assimilati. Abrogazione dell’art. 39 della legge 22 febbraio 1994, n. 146
§82. Ris. 15 settembre 1998, n. 147/E. — Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni. Tassazione arenili stabilimenti balneari. Quesito
§83. L. 9 dicembre 1998, n. 426. — Nuovi interventi in campo ambientale (Articolo estratto)
§84. L. 23 dicembre 1998, n. 448. — Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo (Articolo estratto)
§85. Ris. 9 febbraio 1999, n. 16/E. — Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani Assimilazione comunale. Avvio al recupero dei rifiuti assimilati. Effetti
§86. Ris. 12 febbraio 1999, n. 25/E. — I.V.A. - Trattamento tributario applicabile alle prestazioni di gestione dei rifiuti ingombranti. Quesito posto dal comune di Almè (BG)
§87. Ris. 3 marzo 1999, n. 36/E. — Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni. Sanzioni. Quesiti
§88. Ris. 19 marzo 1999, n. 45/E. — Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani Tassabilità di cantine e solai. Quesito
§89. Ris. 16 aprile 1999, n. 65/E. — Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani Riscossione importi iscritti a ruolo. Quesiti
§90. D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158. — Regolamento recante norme per la elaborazione del metodo normalizzato per definire la tariffa del servizio di gestione del ciclo dei rifiuti urbani
§91. Circ. 21 maggio 1999, n. 111/E. — Tassa per lo smaltimento dei rifiuti urbani e assimilati. Modifiche art. 1 della L. 9 dicembre 1998, n. 426, art. 31 della L. 23 dicembre 1998, n. 448 e art. 1 del D.L. 26 gennaio 1999, n. 8, convertito dalla L. 25 marzo 1999, n. 75. Chiarimenti
§92. Circ. 23 luglio 1999, n. 161/E. — Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni. Scuole materne, elementari e medie ed istituti di istruzione secondaria superiore compresi nell’art. 191 del testo unico approvato con D.Lgs. n. 297 del 1994 .
§93. Circ. 7 ottobre 1999, n. GAB/99/17879/108. — D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 - Regolamento recante norme per la elaborazione del metodo normalizzato per definire la tariffa del servizio di gestione del ciclo dei rifiuti urbani
§94 Circ. 17 febbraio 2000, n. 25/E. — Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni. Art. 33 della legge 23 dicembre 1999, n. 488. Chiarimenti in ordine al differimento dei termini di operatività della tariffa di cui all’art. 49 del D.Lgs. 5 febbraio 1997, n. 22
§95. Nota 31 marzo 2000, n. 190. — IVA - Aliquota applicabile alle prestazioni di spurgo dei pozzi neri - Art. 7, commi 2 e 3, lettera g), del D.Lgs. 5 febbraio 1997, n. 22 .
§96. Nota 22 febbraio 2001, n. 55286/2001. — IVA - Raccolta differenziata effettuata da un Comune. Conferimento di plastica a consorzio nazionale di raccolta. Imponibilità dei conferimenti
§97. Ris. 12 giugno 2001, n. 15225/2001. — I.V.A. Enti locali. Smaltimento rifiuti solidi urbani. Concessione del servizio ad azienda speciale ex articolo 22, legge n 142 del 1990. Esercizio d’impresa. Non sussiste
§98. Circ. 24 luglio 2001, n. 37410. — Tassa smaltimento rifiuti solidi urbani (TARSU) Possibilità di rateizzare il ruolo in 2 o 3 rate. Ufficio Competente a concedere l’autorizzazione Chiarimenti
§99. Ris. 27 febbraio 2002, n. 59/E. — Interpello (…)/2001 - Art. 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212. Gestione impianto mobile di tritovagliatura rifiuti. IVA - IRPEG - IRAP
§100. Ris. 29 marzo 2002, n. 107/E. IVA. — Aliquota applicabile all’attività di raccolta differenziata dei materiali di imballaggio. Quesito. Consulenza giuridica - Circolare 18 maggio 2000, n. 99/E.
§101. Ris. 11 giugno 2002, n. 180/E. — Applicazione degli adempimenti fiscali previsti per la vendita degli stampati fiscali ai formulari di identificazione per il trasporto di rifiuti speciali di cui all’articolo 15 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22 - Interpello 954-113/2002 - articolo 11 legge 27 luglio 2000, n. 212
§102. Ris. 12 agosto 2002, n. 278/E. — Interpello n. 954-209/2002 - Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Comune di (…) - IVA-Trattamento applicabile all’attività di smaltimento dei rifiuti resa da una S.p.A. pubblica
§103. Ris. 26 settembre 2002, n. 311/E. — Istanza di interpello - Art. 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212 - I.V.A. - Aliquota applicabile a varie attività rese da una S.p.A mista nell’ambito dell’igiene urbana.
II. Servizi di disinquinamento delle acque
§104. L. 10 maggio 1976, n. 319. — Norme per la tutela delle acque dall’inquinamento (Articoli estratti)
§105. D.P.R. 24 maggio 1977. — Formule tipo per la determinazione del canone e l’applicazione della tariffa di cui all’art. 16 della L. 10 maggio 1976, n. 319, recante norme per la tutela delle acque dall’inquinamento, e penalità per la omessa, inVdele o ritardata denuncia o per l’omesso e ritardato pagamento
§106. L. 5 gennaio 1994, n. 36. — Disposizioni in materia di risorse idriche (Articoli estratti)
§107. D.M. 1 agosto 1996. — Metodo normalizzato per la definizione delle componenti di costo e la determinazione della tariffa di riferimento del servizio idrico integrato
§108. Circ. 29 ottobre 1996, n. 263/E. — Canone o diritto di fognatura e depurazione (art. 16 legge 10 maggio 1976, n. 319). Art. 2, commi 3 e 3 bis, del D.L. 17 marzo 1995, n. 79 convertito nella L. n. 172 del 17 maggio 1995; art. 3, commi da 42 a 46, della L. 28 dicembre 1995 n. 549, delibera del Cipe in data 26 giugno 1996
§109. Circ. 5 ottobre 2000, n. 177/E. — Canone o diritto per i servizi relativi alla raccolta, l’allontanamento, la depurazione e lo scarico delle acque - Chiarimenti in ordine alla disciplina applicabile
§110. Del. CIPE 4 aprile 2001, n. 52/2001. — Direttive per la determinazione, in via transitoria, delle tariffe dei servizi acquedottistici, di fognatura e di depurazione per l’anno 2001
§111. Del. CIPE 21 dicembre 2001, n. 120. — Integrazione alla Delib. C.I.P.E. n. 52 del 4 aprile 2001 concernente la determinazione, in via transitoria, delle tariffe dei servizi acquedottistici, di fognatura e di depurazione per l’anno 2001
§112. Ris. 9 luglio 2002, n. 222/E. — Corrispettivi per il servizio di depurazione delle acque reflue incassati ai sensi dell’articolo 14, comma 1, della legge 5 gennaio 1994, n. 36. Trattamento fiscale
III. Imposta sulle emissioni sonore degli aeromobili
§113. D.L. 27 aprile 1990, n. 90, conv., con modif., con L. 26 giugno 1990, n. 165. — Disposizioni in materia di determinazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi, di rimborsi dell’imposta sul valore aggiunto e di contenzioso tributario, nonché altre disposizioni urgenti (Articolo estratto)
§114. D.P.R. 26 agosto 1993, n. 434. — Regolamento di attuazione dell’art. 10 del decreto-legge 27 aprile 1990, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 giugno 1990, n. 165, relativo all’imposta erariale in aggiunta ai diritti di approdo e partenza degli aeromobili
§115. L. 27 dicembre 1997, n. 449. — Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica (Articolo estratto)
§116. L. 21 novembre 2000, n. 342. — Misure in materia fiscale
§117. D.M. 3 dicembre 1999. — Procedure antirumore e zone di rispetto negli aeroporti . 997
IV. Imposta sulle emissioni di anidride solforosa e di ossidi di azoto
§118. L. 27 dicembre 1997, n. 449. — Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica (Articolo estratto) §119. D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 416. — Regolamento recante norme per l’applicazione della tassa sulle emissioni di anidride solforosa e di ossidi di azoto, ai sensi dell’articolo 17, comma 29, della L. n. 449 del 1997
V. Contributo di riciclaggio sul polietilene vergine
§120. D.L. 30 agosto 1993, n. 331, conv., con modif., dalla L. 29 ottobre 1993, n. 427. — Armonizzazione delle disposizioni in materia di imposte sugli oli minerali, sull’alcole, sulle bevande alcoliche, sui tabacchi lavorati e in materia di IVA con quelle recate da direttive CEE e modificazioni conseguenti a detta armonizzazione, nonché disposizioni concernenti la disciplina dei centri autorizzati di assistenza fiscale, le procedure dei rimborsi di imposta, l’esclusione dall’ILOR dei redditi di impresa fino all’ammontare corrispondente al contributo diretto lavorativo, l’istituzione per il 1993 di un’imposta erariale straordinaria su taluni beni ed altre disposizioni tributarie (Articolo estratto)
VI. Tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell’ambiente
§121. D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 504. — Riordino della finanza degli enti territoriali, a norma dell’articolo 4 della L. 23 ottobre 1992, n. 421 (Articolo estratto)
VII. Accise
§122. L. 23 dicembre 1998, n. 448. — Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo (Articolo estratto)
§123. D.M. 20 luglio 2000, n. 337. — Regolamento recante criteri e modalità di utilizzazione delle risorse destinate per l’anno 1999 alle finalità di cui all’articolo 8, comma 10, lettera f), della L. 23 dicembre 1998, n. 448
§124. D.M. 21 maggio 2001. — Ripartizione dei finanziamenti ai programmi regionali sulla “Carbon Tax”
§125. D.M. 4 giugno 2001. — Programmi di rilievo nazionale per la riduzione delle emissioni di gas serra, in attuazione dell’art. 3 del D.M. 20 luglio 2000, n. 337
§126. D.L. 28 dicembre 2001, n. 452, conv., con modif. con L. 27 febbraio 2002, n. 16 — Disposizioni urgenti in tema di accise, di gasolio per autotrazione, di smaltimento di oli usati, di giochi e scommesse, nonché sui rimborsi IVA, sulla pubblicità effettuata con veicoli, sulle contabilità speciali, sui generi di monopolio, sul trasferimento di beni demaniali, sulla giustizia tributaria, sul funzionamento del servizio nazionale della riscossione dei tributi e su contributi ad enti ed associazioni (Articoli estratti)
§127. D.M. 13 giugno 2002. — Rimodulazione dei programmi nazionali di cui al D.M 4 giugno 2001, n. 467 (Carbon tax)