C. Aprile - P. Ghini
SE/I14 Gruppi d'impresa e bilancio consolidato
Aspetti economici e contabili - La nuova disciplina societaria - Principi contabili internazionali (IAS 27, 36 e 38 in G.U.U.E. 13-10-2003, L261)
Gruppi d'impresa e bilancio consolidato

2003

pp. 288

Prezzo €: 22,00

formato 17 x 24

 

(9788851301866)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il bilancio consolidato, o bilancio di gruppo, è il documento che dà notizia dei risultati di gestione di un gruppo di imprese formanti un'unica entità economica.
Varie sono le problematiche relative alla redazione del bilancio consolidato in ordine alle norme e ai principi contabili, nazionali ed internazionali, che lo regolano specificamente, nonché ai profili fiscali collegati alla disciplina in materia di imposte dirette (IRPEG) e alle conseguenze che potranno scaturire dal sistema tributario dopo la riforma.
Il testo passa in rassegna le diverse questioni, affrontando, altresì, l'argomento dei Gruppi di imprese alla vigilia dell'entrata in vigore del nuovo diritto societario (1° gennaio 2004), ed esaminando, in maniera sistematica, tutte le disposizioni che possono riguardare direttamente o indirettamente le consociate di un Gruppo o semplicemente le imprese obbligate alla redazione del bilancio consolidato.
1 Introduzione al concetto di Gruppo e al bilancio consolidato: 1.1 Le forme di accordo e controllo all’interno di un Gruppo - 1.1.1 Il Gruppo di società: nozione e genesi - 1.1.2 Il Gruppo di società: analisi tipologica - 1.2 La funzione del bilancio consolidato - 1.2.1 Il bilancio consolidato come strumento strategico - 1.2.2 La funzione informativa del bilancio consolidato per gli stakeholders - 1.2.3 Il bilancio consolidato come strumento per il riconoscimento di credito bancario - 1.2.4 La funzione strategica del bilancio consolidato nella gestione aziendale - 1.2.5 Elementi di analisi del bilancio consolidato come strumento strategico interno - 1.3 Accorgimenti gestionali per la corretta formazione del bilancio consolidato - 1.3.1 Dalla standardizzazione degli schemi alla omogeneizzazione dei criteri di redazione - 1.3.2 Quale dettaglio chiedere alle imprese del Gruppo nel redigere il proprio bilancio da consolidare - 1.3.3 Perché e come armonizzare il piano dei conti delle imprese da consolidare - 1.3.4 Come uniformare le procedure di consolidamento in seno al Gruppo - 1.4 La problematica del transfer pricing all’interno dei gruppi di imprese “Italia su estero” e “Italia su Italia”: cenni - 1.5 Il riaddebito dei costi per i servizi infragruppo: cenni - 2 L’impatto della riforma del diritto societario sui gruppi di imprese e sulle società appartenenti al gruppo: 2.1 I principi e i criteri direttivi della riforma per i Gruppi di società - 2.1.1 Premessa - 2.1.2 Un quadro d’insieme sulle novità apportate alla disciplina codicistica delle società di capitali - 2.1.3 Uno sguardo alla disciplina transitoria - 2.2 Le disposizioni della Legge delega per la riforma del diritto societario in materia di Gruppi - 2.3 Le nuove norme in tema di direzione e coordinamento delle società - 2.3.1 La responsabilità - 2.3.2 La pubblicità - 2.3.3 La trasparenza “interna” - 2.3.4 Il diritto di recesso - 2.3.5 I finanziamenti - 2.3.6 Le presunzioni - 2.4 Disposizioni speciali in tema di controllo di società - 2.5 Le regole speciali per le società obbligate alla redazione del bilancio consolidato - 2.6 Scambio di informazioni tra gli organi delle società appartenenti al Gruppo - 2.7 Controllo contabile e controllo sull’amministrazione secondo il “nuovo” diritto societario - 2.8 Le operazioni straordinarie infragruppo - 3 L’influenza dei principi contabili nella redazione del bilancio consolidato: 3.1 I principi contabili nazionali di riferimento: completamento alla normativa - 3.2 I principi contabili internazionali di riferimento: possibilità di applicazione - 3.3 I principi contabili internazionali di riferimento: obbligo di applicazione - 3.3.1 La riforma del diritto societario - 3.3.2 Il Regolamento CE - 3.4 Le immobilizzazioni immateriali IAS 38 - 3.4.1 Principi Contabili Nazionali - 3.4.1.1 Requisiti per l’iscrizione in bilancio - 3.4.1.2 Valutazione dell’immobilizzazione - 3.4.1.3 Ammortamenti - 3.4.1.4 Perdita durevole di valore - 3.4.2 Principi contabili internazionali - 3.4.2.1 Requisiti per l’iscrizione in bilancio - 3.4.2.2 Valutazione dell’immobilizzazione - 3.4.2.3 Ammortamenti - 3.4.2.4 Perdita durevole di valore - 3.5 IAS 36: Perdite durevoli di valore - 3.5.1 Cash Generating Unit - 3.5.2 Contabilizzazione della perdita durevole di valore - 3.5.3 Ripristino di valore - 3.6 Obbligo di redazione del bilanci e possibilità di esonero o esclusione: casi specifici e particolari - 3.6.1 Soggetti obbligati alla redazione del bilancio consolidato - 3.6.2 Soggetti esonerati alla redazione del bilancio consolidato - 3.6.2.1 Esonero connesso alla presenza di Gruppi di modeste dimensioni - 3.6.2.2 Esonero connesso alla presenza di una holding di grado superiore - 3.6.3 Soggetti esclusi alla redazione del bilancio consolidato - 3.6.3.1 Esclusione obbligatoria - 3.6.3.2 Esclusione facoltativa - 3.7 Esempio di definizione dell’area di consolidamento secondo la normativa nazionale vigente e secondo gli IAS - 4 Profili tecnici ed organizzativi legati alla redazione del bilancio consolidato: 4.1 Problematiche chiave per la formazione del bilancio consolidato: come affrontarle - 4.1.1 Definizione dell’area di consolidamento - 4.1.2 Individuazione dei soggetti coinvolti dalla procedura di consolidamento e dei relativi ruoli - 4.2 Attività propedeutiche al consolidamento - 4.2.1 Definizione dei principi contabili da adottare - 4.2.2 Definizione del dettaglio degli schemi di bilancio da adottare - 4.2.3 Analisi del piano dei conti delle aziende del Gruppo: specifiche per il consolidamento - 4.2.4 Analisi dei legami attivati tra piano dei conti e voci di bilancio - 4.2.5 La nota integrativa: contenuto minimale e procedura per la raccolta delle ulteriori informazioni necessarie - 4.2.6 Creazione di schemi standardizzati per la raccolta delle informazioni - 4.2.7 Definizione delle regole connesse alle operazioni infragruppo - 4.3 Definizione del book di lavoro per la raccolta delle informazioni - 4.4 Attività preparatoria - 4.4.1 Raccolta dei dati e delle informazioni, check dei principi contabili adottati, check delle operazioni infragruppo - 5 Metodi di consolidamento: 5.1 Il metodo integrale: obbligo di applicazione e metodo di lavoro - 5.1.1 Conversione dei bilanci rettificati espressi in valuta - 5.1.2 Omogeneizzazione dei criteri di valutazione, laddove difformi - 5.1.3 Eliminazione delle partecipazioni consolidate dal bilancio della controllante - 5.2 Il metodo proporzionale: applicabilità e peculiarità - 5.3 Il metodo patrimoniale: vincoli e limitazioni - 5.3.1 Caratteristiche del metodo di valutazione a patrimonio netto - 5.3.2 Esempio di valutazione di una partecipata con il metodo del patrimonio netto - 6 Tecniche di consolidamento e loro applicazione pratica: 6.1 Elisione della partecipazione - 6.1.1 Ipotesi: partecipazione totalitaria, di diritto italiano, neocostituita. Anni (X) e (X+1) - 6.1.2 Ipotesi: partecipazione totalitaria, di diritto italiano, acquistata in anni precedenti al primo consolidamento Anni (X) e (X+1) - 6.1.3 Ipotesi: partecipazione totalitaria, di diritto inglese, acquistata in anni precedenti al primo consolidamento Anni (X) e (X+1) - 6.1.4 Ipotesi: partecipazione di maggioranza, di diritto italiano, acquistata in anni precedenti al primo consolidamento Anni (X) e (X+1) - 6.2 Eliminazione delle operazioni infragruppo - 6.2.1 Ipotesi: elisione di posizioni economiche e finanziarie intercompany perfettamente allineate ed espresse in valuta nazionale - 6.2.2 Ipotesi: elisione di posizioni finanziarie intercompany perfettamente allineate ed espresse in valuta estera - 6.2.3 Ipotesi: elisione di posizioni finanziarie intercompany non allineate, espresse nella stessa valuta - 6.2.4 Ipotesi: elisione di posizioni economiche e finanziarie non allineate, espresse nella stessa valuta - 6.3 Ripristino del valore e dei relativi ammortamenti di beni ceduti all’interno del Gruppo - 7 Ruolo di amministratori e organi di controllo nella formazione e nella verifica del bilancio consolidato: 7.1 La relazione degli amministratori. Informazioni verso i soci e verso i terzi - 7.1.1 Il contenuto - 7.2 Il controllo sul bilancio consolidato - 7.3 Organi preposti al controllo e relative formalità - 7.3.1 L’organismo di controllo interno nei gruppi di imprese - 7.3.2 Raccomandazioni Consob in materia di controlli societari - 7.4 Obblighi delle imprese controllate e della Capogruppo nell’informativa orientata alla redazione del bilancio consolidato - 8 Bilancio consolidato: dinamiche evolutive: 8.1 Le tendenze normative comunitarie in materia fiscale - 8.1.1 Consolidato nazionale o “domestico” - 8.1.2 Consolidato “mondiale” - 8.2 Consolidato europeo: le iniziative in ambito comunitario
Appendice: Principio contabile internazionale n. 27 - Principio contabile internazionale n. 36 - Principio contabile internazionale n. 38
Glossario