M. Sbisà
SE/E72 il controllo tecnico delle opere di ingegneria civile
• Qualificazione delle imprese
• Progettazione
• Qualificazione e certificazione dei prodotti
• Controllo delle costruzioni
Nel CD-Rom
Norme, documenti, esempi
il controllo tecnico delle opere di ingegneria civile

2010

pp. 272

Prezzo €:28,00

Prezzo scontato €21,00

formato 17 x 24

 

(9788851306137)

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il concetto di qualità in edilizia, inteso come grado di rispondenza delle prestazioni dell'opera realizzata, ai requisiti che ne hanno guidato la concezione, la progettazione, la produzione, la costruzione e la gestione, è ormai divenuto elemento cardine ed imprescindibile dell'intera filiera del processo edilizio, dal livello organizzativo ed operativo, a quello decisionale e di controllo.
Risulta, di conseguenza, sempre più cogente l'applicazione di concetti quali la “rintracciabilità”, la “certificazione” e la “marcatura di qualità” introdotti e codificati dalle recenti normative, sia europee che nazionali.
Il Controllo tecnico delle opere di ingegneria civile vuole fornire a quanti operano nel settore edilizio, in particolar modo negli appalti pubblici, gli strumenti necessari per tradurre tali concetti in azioni operative, approfondendo e descrivendo argomenti quali:
– la qualificazione delle imprese di costruzione;
– la validazione della progettazione;
– la marcatura CE dei prodotti da costruzione;
– la progettazione delle miscele di calcestruzzo in stabilimento e in cantiere;
– l'accettazione dei prodotti da costruzione in conformità al D.M. 14/01/2008;
– il controllo tecnico delle costruzioni in cantiere.
Il volume riporta, inoltre, un esempio pratico di validazione del calcolo di un edificio in c.a. antisismico mediante predimensionamento agli stati limite in conformità al D.M. 14/01/2008 (NTC08).
Completa il lavoro un CD-Rom con la normativa di riferimento, la documentazione utile, modulistica ed esempi.
Prefazione
Introduzione
Parte prima – La certificazione e qualificazione delle imprese di costruzione

1 Il sistema Italiano di accreditamento e certificazione
1.1 Classificazione dei sistemi di accreditamento e certificazione
1.2 Sistema volontario di accreditamento e certificazione
1.3 Il sistema cogente di accreditamento e certificazione
2 La certificazione di qualità delle imprese di costruzione
2.1 La norma UNI EN ISO 9001:2008
2.2 L’iter di certificazione delle imprese di costruzione
2.3 Le Associazioni Temporanee di Imprese
3 L’attestazione SOA delle imprese di costruzione
3.1 Premessa ed inquadramento normativo
3.2 Le Società Organismi di Attestazione e l’Autorità di Vigilanza
3.3 L’Attestazione SOA ed i criteri di qualifica
3.4 Le categorie e la tipologia dei lavori
Parte seconda – Il controllo tecnico nella progettazione delle opere di ingegneria civile
4 La validazione dei progetti di opere pubbliche
4.1 Inquadramento normativo e programmazione preliminare della progettazione
4.2 I livelli di progettazione: preliminare, definitiva ed esecutiva
4.3 La verifica e la validazione dei progetti di opere pubbliche
4.4 L’accreditamento degli organismi di ispezione in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020/2005 da parte di enti partecipanti all’European Cooperation for Accreditation (EA)
4.5 La certificazione delle organizzazioni (in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2008) certificate da organismi accreditati in conformità al documento Sincert RT 21
5 La gestione del processo di progettazione in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2008
5.1 Premessa
5.2 Gli elementi in ingresso alla progettazione
5.3 La pianificazione della progettazione
5.4 Il controllo della progettazione: verifiche, riesame e validazione
5.5 Gli elementi in uscita alla progettazione
5.6 Le modifiche alla progettazione
6 La validazione dei progetti strutturali di opere civili in conformità al DM 14/01/2008
6.1 La normativa tecnica ed il nuovo testo unico sulle costruzioni DM 14/01/2008
6.2 La verifica delle analisi strutturali sismiche eseguite con l’ausilio di codici di calcolo automatici
6.3 Esempio di predimensionamento anche ai fini della validazione del calcolo automatico di un edifico in cemento armato antisismico
6.3.1 Premessa
6.3.2 Ipotesi di calcolo e validazione
6.3.3 Definizione della carpenteria
6.3.4 Caratteristiche meccaniche dei materiali
6.3.5 Carichi unitari
6.3.6 Calcolo delle masse d’impalcato e del baricentro masse
6.3.7 Calcolo delle forze sismiche
6.3.8 Stima delle sollecitazioni nei pilastri e predimensionamento
6.3.9 Stima delle sollecitazioni nelle travi
6.3.10 L’insieme spaziale di telai piani
6.3.11 Analisi comparative di validazione
Parte terza – Il controllo tecnico dei prodotti da costruzione
7 Inquadramento generale
8 La marcatura CE dei prodotti da costruzione
8.1 Premessa
8.2 La direttiva prodotti da costruzione 89/106/CEE ed il DPR 246/93
8.3 Le norme armonizzate
8.4 Il Sistema di Controllo della Produzione di Fabbrica (FPC)
8.5 La marcatura CE dei principali materiali strutturali
9 Il controllo tecnico del calcestruzzo
9.1 Premessa ed inquadramento normativo
9.2 Il Sistema di Controllo della produzione del calcestruzzo industrializzato in conformità alla Linee Guida del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici
9.3 La certificazione del sistema di controllo della produzione del calcestruzzo
9.4 I componenti del calcestruzzo
9.5 Il processo produttivo del calcestruzzo
9.6 Le principali proprietà e prove del calcestruzzo
9.7 Il progetto delle miscele (MIX-DESIGN)
9.8 La relazione tecnologica di qualifica ed il documento di consegna
9.9 Cenni sull’applicazione della ISO 9001:2008 ai produttori di calcestruzzo
9.10 L’accettazione del calcestruzzo in cantiere
10 L’accettazione dell’acciaio per cemento armato normale
10.1 Controlli sulle lavorazioni (forniture) del centro di Trasformazione
11 L’accettazione dei componenti prefabbricati in cemento armato e cemento armato precompresso
12 Sintesi delle modalità di certificazione e qualificazione
Parte quarta – La pianificazione e il controllo delle costruzioni
13 La pianificazione della commessa
14 La programmazione ed il controllo delle attività esecutive
14.1 Premessa
14.2 La Work Breakdown Structure (WBS)
14.3 Scelta del dettaglio di scomposizione
14.4 Il Programma Lavori
14.5 Versante dei costi e dei ricavi
14.6 Cicli di produzione ed analisi dei costi
14.7 Voci di elenco prezzi, computi metrici estimativi e contabilità dei ricavi
14.8 Programma a pacchetti
14.9 Previsione e controllo delle previsioni
15 Il controllo tecnico delle costruzioni
15.1 Inquadramento generale e normativo
15.2 La pianificazione e registrazione dei controlli
Appendici
Bibliografia e Normativa
Allegati (in formato elettronico)
Matteo Sbisà
Ingegnere civile strutturista, dottorando di ricerca in ingegneria civile " indirizzo strutture " presso la Facoltà di Ingegneria dell’Aquila. Si occupa di calcolo strutturale ed ingegneria sismica e, da circa 12 anni, di sistemi qualità e dei prodotti da costruzione (marcatura CE e FPC calcestruzzo) conducendo, in qualità di consulente e valutatore, circa 1000 audit.
È Direttore Qualità di Metropolitana di Napoli S.p.A., ispettore Accredia e Lead Auditors certificato Cepas.