A. Rogora - A. Locatelli
SE/AS24 L'illuminazione canalizzata in architettura
Progettazione
Tecniche
Esempi
L'illuminazione canalizzata in architettura

2008

pp. 160

Prezzo €:24,00

Prezzo scontato €18,00

Prezzo pdf: € 10,90

formato 17 x 24

 

(9788851305000)

 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 
L'idea di captare la luce, trasportandola dove naturalmente non arriverebbe è un proposito decisamente affascinante. Negli ultimi anni studiosi di diversi Paesi del mondo hanno realizzato prototipi o componenti industriali per l'illuminazione canalizzata sempre più sofisticati ed efficienti; questi componenti si sono affermati come soluzioni alternative in tutte quelle situazioni in cui la possibilità di illuminare gli interni attraverso aperture nell'involucro non si è dimostrata percorribile.
Alcune aziende hanno reso possibile il trasporto della luce anche in ambienti senza diretto contatto con l'esterno, utilizzando sistemi di piccola sezione, permettendo l'illuminazione naturale e la rivitalizzazione di spazi altrimenti destinati unicamente ad una statica illuminazione artificiale. In Italia l'applicazione rigida di normative e regolamenti del settore edilizio hanno limitato la diffusione di queste soluzioni principalmente agli spazi secondari come bagni, corridoi e depositi, mentre in altri Paesi i medesimi apparecchi sono stati utilizzati per gli ambienti principali, contribuendo a migliorare significativamente le condizioni di luce.
Condotti, canali e cavedi riflettenti, perfettamente integrati dal punto di vista morfologico, hanno caratterizzato edifici importanti diventando spesso il simbolo stesso di alcune architetture appositamente configurate per la captazione, trasmissione e diffusione della luce naturale all'interno degli ambienti.
Il volume cerca di fare il punto sui tipi di sistemi e componenti per l'illuminazione naturale canalizzata, esaminando i pro e i contro delle diverse soluzioni disponibili sul mercato. Vengono illustrati semplici metodi di calcolo e pre-dimensionamento empirico per le configurazioni più semplici con alcuni esempi applicativi e alcune soluzioni non convenzionali realizzate in architetture particolarmente conosciute ed affascinanti.
Introduzione
1 Note di illuminazione naturale e artificiale

1.1 Illuminazione naturale degli ambienti confinati
1.2 Vantaggi e limiti dell’illuminazione zenitale
2 Illuminazione naturale canalizzata
2.1 Condotti di illuminazione
2.2 Sistemi di illuminazione canalizzata
2.3 Classificazione dei sistemi di illuminazione canalizzata
2.3.1 Sistema di captazione mobile su due assi: luce diretta riflessa HELIO SC
2.3.2 Sistema di captazione mobile su due assi: luce diretta concentrata S.L.C.
2.3.3 Sistema di captazione mobile su due assi piano Parans
2.3.4 Sistema di captazione mobile su un asse: luce diffusa e diretta riflessa (progetto Arthelio)
2.3.5 Sistema di captazione mobile su un asse: luce diretta e diffusa riflessa, condotto orizzontale (teletrasporto di luce naturale)
2.3.6 Sistema di captazione fisso: luce diretta riflessa – condotto verticale (Cappella di Nôtre Dame du Haut a Ronchamp)
2.3.7 Sistema di captazione fisso: luce diffusa riflessa
2.3.8 Sistema di captazione fisso: lucernario tubolare tipo SOLATUBE
3 Valutazione e integrazione dei sistemi di illuminazione canalizzata
3.1 Dimensionamento empirico di un condotto a sezione quadrata
3.2 Calcolo per il rendimento di un condotto solare rettilineo a singola uscita
3.3 Calcolo del rendimento di un condotto solare a più uscite
3.4 Materiali riflettenti
3.5 Criteri di scelta e riferimenti normativi
4 Esempi di applicazioni di sistemi di illuminazione canalizzata integrati in architetture contemporanee italiane
4.1 Biblioteca di San Giorgio a Pistoia
4.2 Riqualificazione della mensa Ecocenter a Ispra - VA
4.3 Centro giovanile a Möeglingen
4.4 Casa Serra a Barcellona
Appendice normativa
D.M. 5 luglio 1975 — Modificazioni alle istruzioni ministeriali 20 giugno 1896 relativamente all'altezza minima ed ai requisiti igienico-sanitari principali dei locali d'abitazione
CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 3151 (Pres. Cons. Sup. - Servizio Tecnico Centrale, 22 maggio 1967) Criteri di valutazione delle grandezze atte a rappresentare le proprietà termiche, igrometriche, di ventilazione e di illuminazione nelle costruzioni edilizie
Bibliografia
Alessandro Rogora, Architetto, ricercatore presso il Politecnico di Milano " Dipartimento BEST " ha svolto un Dottorato di ricerca sui temi della luce naturale in architettura. Da oltre vent’anni si occupa di progettazione energeticamente efficiente ed architettura sostenibile. Come progettista e consulente ha partecipato all’illuminazione di monumenti, di importanti architetture e ha realizzato condotti di illuminazione con forme e prestazioni diverse.
Alessandra Locatelli, Architetto, cultore della materia in Tecnologia dell’Architettura presso il Politecnico di Milano " Dipartimento BEST " ha svolto ricerche ed esperienze professionali sui temi della progettazione energeticamente efficiente e sull’illuminazione naturale in architettura.