R. Giordano
SE/AS20 I Prodotti per l'edilizia sostenibile
La compatibilità ambientale dei materiali nel processo edilizio
• Guida per la selezione dei prodotti da costruzione “ecocompatibili”
65 schede prodotto
I Prodotti per l'edilizia sostenibile

2010

pp. 432

Prezzo €:58,00

Prezzo scontato €43,50

Prezzo pdf: € 18,90

formato 21,5 x 30

 

(978 88 513 0615 1)

 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 
Un modello di edilizia che possa considerarsi sostenibile deve passare inevitabilmente attraverso la necessità di considerare l'edificio come un organismo dotato di un suo ciclo di vita che, presto o tardi, esaurirà le sue funzioni e per il quale è necessario, già in fase di progettazione, valutarne, in un'ottica di eco compatibilità ambientale, gli scenari in termini di manutenzione, di sostituzione degli elementi tecnici e di demolizione appropriati. Fondamentale risulta, in tal senso, la scelta dei materiali e la valutazione prestazionale del “prodotto da costruzione”.
In tale ottica, il volume, diviso in tre parti, raccoglie un quadro di informazioni utili a definire e caratterizzare i requisiti e gli indicatori attraverso cui è possibile valutare la compatibilità ambientale dei prodotti da costruzione.
La prima parte affronta in modo sintetico il concetto di sostenibilità ambientale e la sua applicazione nell'ambito dell'attività progettuale.
La seconda parte è dedicata alla caratterizzazione dei requisiti e degli indicatori necessari alla valutazione dell'ecocompatibilità di un prodotto da costruzione in riferimento al sistema di produzione che lo ha generato e all'intero ciclo di vita dell'edificio.
La terza parte, infine, coerentemente ai requisiti e agli indicatori ambientali descritti nei capitoli precedenti, descrive le caratteristiche e illustra le schede prodotto, attraverso le quali il singolo prodotto viene analizzato sotto il profilo delle caratteristiche generali, fisico-tecniche, tecnologico-ambientali ed energetico-ambientali.
Presentazione
Introduzione
Parte prima
1 Il quadro di riferimento

1.1 Sostenibilità ed ecocompatibilità: qualcosa sta cambiando in architettura
1.2 La cultura del progetto ecocompatibile
1.2.1 I paradigmi dell’architettura ecocompatibile
1.2.2 L’architettura contemporanea ecocompatibile
1.3 Gli effetti delle politiche ambientali e della normativa nella pianificazione del processo edilizio
1.3.1 La situazione italiana
1.4 L’analisi e la valutazione dell’ecocompatibilità di un edificio: l’approccio al “ciclo di vita”
1.4.1 Il ciclo di vita dell’edificio
1.5 Il prodotto edilizio ecocompatibile: prospettive e linee di sviluppo
1.5.1 Alle origini della valutazione dell’ecocompatibilità dei prodotti: la Life Cycle Assessment
2 Gli strumenti di valutazione dell’ecocompatibilità nel processo edilizio
2.1 Strumenti di valutazione dell’efficienza energetica dell’edificio
2.1.1 La normativa sull’efficienza energetica degli edifici
2.2 Gli strumenti di valutazione della compatibilità ambientale del ciclo di vita dell’edificio
2.2.1 Il Protocollo ITACA
2.2.2 SB 100 - Sustainable Building in 100 Azioni
2.2.3 La Norma UNI 11277:2008 – Sostenibilità in Edilizia
2.2.4 L’Impronta Ecologica dell’edificio
2.2.5 Criticità e prospettive di sviluppo dei sistemi di valutazione dell’ecocompatibilità degli edifici
2.3 Gli strumenti di valutazione della compatibilità ambientale dei prodotti
2.3.1 La marcatura CE dei prodotti da costruzione
2.3.2 I Marchi Ecologici internazionali della Serie ISO 14020
2.3.3 EPD: Environmental Product Declaration
2.3.4 L’EPD dei prodotti da costruzione
2.3.5 L’Ecolabel Europeo
2.3.6 I Marchi Ecologici nazionali dei prodotti da costruzione
2.3.7 L’attestato Dichiar_A
2.3.8 Marchi, Certificazioni e Dichiarazioni di prodotto: quale futuro?
Parte seconda
3 Concetti chiave

3.1 Il ruolo dei Regolamenti Edilizi Ecocompatibili
3.2 Il ruolo delle Banche Dati
4 La valutazione del contenuto di energia primaria
4.1 Le risorse energetiche
4.1.1 Le norme in materia di fabbisogno energetico dei sistemi di produzione
4.1.2 Le crisi energetiche e la disponibilità “reale” di combustibili di origine fossile
4.1.3 La classificazione delle risorse energetiche e il concetto di riserva di risorsa
4.1.4 I combustibili di origine fossile
4.1.5 Il ruolo dell’innovazione tecnologica
4.2 Il requisito per la valutazione del contenuto di energia primaria di un prodotto da costruzione
4.2.1 Materiali a ridotto contenuto di energia primaria
4.2.2 Il concetto di efficienza energetica
4.2.3 Le componenti dell’analisi energetica
4.2.4 Il Fabbisogno di Energia Primaria e il Contenuto di Energia Primaria
4.3 L’indicatore per la valutazione del contenuto di energia primaria di un prodotto da costruzione
4.3.1 La valutazione del Contenuto di Energia Primaria per la fase di produzione fuori opera
5 La valutazione del contenuto di biossido di carbonio e dei gas ad effetto serra
5.1 Effetto serra naturale ed effetto serra di origine antropogenica
5.1.1 Le norme in materia di emissioni di gas ad effetto serra
5.1.2 Il biossido di carbonio e gli altri gas ad effetto serra
5.1.3 Il surriscaldamento della terra
5.2 Il requisito per la valutazione del contenuto di biossido di carbonio e dei gas ad effetto serra di un prodotto da costruzione
5.2.1 Materiali a ridotto contenuto di biossido di carbonio ed altri gas ad effetto serra
5.3 L’indicatore per la valutazione del contenuto di biossido di carbonio e dei gas ad effetto serra di un prodotto da costruzione
5.3.1 La valutazione delle emissioni di biossido di carbonio per la fase di produzione fuori opera
6 La valutazione dell’inquinamento sull’uomo e nell’ecosistema
6.1 Gli inquinanti di origine chimica
6.1.1 Le norme in materia di sostanze inquinanti
6.1.2 I Composti Organici Volatili
6.1.3 I metalli pesanti
6.2 Gli inquinanti di origine biologica
6.2.1 Le norme in materia di comportamento igrometrico dei materiali da costruzione
6.2.2 La condensa superficiale e la condensa interstiziale
6.2.3 Le muffe
6.3 I requisiti per la valutazione dell’inquinamento sull’uomo e nell’ecosistema di un prodotto da costruzione
6.3.1 Materiali a ridotto rischio di tossicità e di inquinamento
6.3.2 Materiali permeabili per la riduzione dei fenomeni di condensa superficiale e interstiziale
6.4 Gli indicatori per la valutazione dell’inquinamento ambientale sull’uomo e nell’ecosistema di un prodotto da costruzione
6.4.1 La valutazione del livello di rischio tossicologico per l’uomo e di rischio ambientale per l’ecosistema
6.4.2 La valutazione della resistenza specifica alla diffusione del vapore acqueo dell’elemento tecnico
7 La valutazione dell’impatto energetico e ambientale dei processi di riciclaggio
7.1 I rifiuti da Costruzione & Demolizione
7.1.1 Le norme in materia di gestione dei rifiuti da C&D
7.1.2 Le prospettive di riciclaggio in edilizia
7.1.3 La demolizione selettiva
7.2 I requisiti per la valutazione dell’impatto energetico e ambientale del processo di riciclaggio di un prodotto da costruzione
7.2.1 Materiali, elementi e componenti riciclati
7.2.2 Tecniche costruttive che facilitino il disassemblaggio dell’edificio
7.2.3 Materiali, elementi e componenti a elevato potenziale di riciclabilità
7.3 Gli indicatori per la valutazione dell’impatto energetico e ambientale del processo di riciclaggio di un prodotto da costruzione
7.3.1 La valutazione del livello di disassemblabilità degli elementi tecnici
7.3.2 La valutazione dello scenario di riciclaggio degli strati che costituiscono l’elemento tecnico
Parte terza
8 Le schede prodotto: guida all’utilizzo

8.1 La sezione “Caratteristiche generali”
8.2 La sezione “Caratteristiche fisico-tecniche”
8.3 La sezione “Caratteristiche tecnologiche-ambientali”
8.4 La sezione “Caratteristiche energetico-ambientali”
9 Gli elementi per muratura
10 I materiali per l’isolamento termico e acustico
11 Gli impermeabilizzanti e le barriere al vapore
12 I materiali di rivestimento: gli intonaci
13 I materiali di rivestimento esterno
14 I materiali per la pavimentazione
Bibliografia
Roberto Giordano
Architetto, dottore di ricerca in Tecnologia dell’Architettura e dell’Ambiente e ricercatore SITI, lavora presso il Dipartimento di Scienze e Tecniche dei Processi di Insediamento (DINSE) del Politecnico di Torino e collabora con il Centro Interuniversitario di Valutazione della Qualità Ambientale del Costruito dove svolge studi e test inerenti l’ecocompatibilità dei prodotti da costruzione e degli elementi tecnici.
Dal 2002 al 2006 ha ricoperto il ruolo di Coordinatore del Piano di Monitoraggio Ambientale del Programma Olimpico per il Comitato Organizzatore dei XX Giochi Olimpici di Torino 2006.
Dal 2005 è professore incaricato ai corsi di Tecnologia dell’Ambiente e di Progettazione Ambientale al Politecnico di Torino.