V. Dessì
SE/AS15 Progettare il comfort urbano
Soluzioni per un'integrazione tra società e territorio
Con Software COMFA+
Progettare il comfort urbano

2008

pp. 288

Prezzo €:28,00

Prezzo scontato €21,00

Prezzo pdf: € 12,90

formato 17 x 24

 

(9788851304737)

 
 
 
 
 
 
 

 

Gli ebook sono consultabili su computer, tablet e smartphone Apple e Android, e-reader ed altri dispositivi compatibili con il drm Adobe, ma non sono stampabili (salvo quando diversamente indicato). Per le informazioni sugli ebook, consulta la guida.
 
 
Secondo un approccio che mette in relazione i bisogni delle persone con le soluzioni offerte dal territorio, lo spazio urbano e una combinazione di sistemi che esprime esigenze di carattere differente: la società richiede risposte legate all'uso, mentre il territorio sviluppa necessità di carattere ambientale.
I requisiti legati all'uso e i requisiti ambientali implicano soluzioni diverse che devono, però essere adottate in sinergia, impiegando strategie bioclimatiche che portano al miglioramento del microclima.
Progettare il comfort urbano significa quindi pensare all'integrazione tra società e territorio che caratterizzano quel particolare sito.
Il testo si compone di tre parti: le prime due espongono le modalità per valutare nello stesso contesto esigenze sociali e ambientali, con i relativi sistemi di requisiti e strategie eventuali per realizzarli; la terza parte, infine, contiene sia una serie di contributi che derivano da molteplici esperienze, sia il programma COMFA+, messo a punto dall'Autore e da Adriana Angelitti, per la valutazione delle condizioni di comfort in spazi urbani, con esempi di applicazione.

La versione e-book non comprende il CD-Rom

Prefazion di Gianni Scudo
Introduzione
Parte 1 – Esigenze legate all’uso degli spazi urbani
1 Le attività negli spazi urbani
2 Esigenze, requisiti e indicatori legati all’uso degli spazi urbani

2.1 Requisiti specifici e indicatori legati all’aspetto degli spazi urbani
2.1.1 Localizzazione dello spazio urbano
2.1.2 Complessità visiva
2.1.3 Nicchie
2.1.4 Vegetazione
2.1.5 Acqua
2.1.6 Variazione di livello
2.1.7 Dimensioni
2.1.8 Arte ed eventi pubblici
2.2 Requisiti specifici legati alla fruibilità degli spazi urbani
2.2.1 Sedibilità
2.2.2 Consumo di alimenti
2.2.3 Le aree del gioco
2.2.4 L’accessibilità
2.2.5 Elementi di confine (fronti/facciate degli edifici e spazi di transizione)
2.2.6 La mobilità
2.3 La verifica del progetto: la check-list
Appendice A1 La sedibilità (tipi e dimensionamento)
3 Esigenze e requisiti legati al benessere ambientale

3.1 Il comportamento ambientale degli utenti negli spazi urbani
3.2 Richiami ad elementi di microclimatica
3.2.1 La radiazione solare e termica
3.2.2 Il vento
3.2.3 La temperatura dell’aria
3.2.4 L’umidità relativa
3.3 Requisiti di benessere termico
3.3.1 Il controllo della radiazione solare
3.3.2 Il controllo della radiazione termica
3.3.3 Il controllo della temperatura dell’aria
3.3.4 Il controllo della ventilazione in area urbana
4 Il comfort termico all’aperto
4.1 Gli indicatori di comfort termico
4.1.1 L’approccio fisiologico
4.1.2 L’approccio psicologico
4.1.3 L’approccio basato sul bilancio termico
4.1.4 Gli indicatori analitici
Parte 2 – Il sistema fisico
5 Tipi di spazi urbani

5.1 Luogo e senso di appartenenza
5.2 Morfologia e uso (forma urbana e uso dello spazio)
5.2.1 La piazza tradizionale
5.2.2 La piazza-strada
5.2.3 Oasi urbana
5.2.4 Strada pedonalizzata
5.2.5 Spazio di transito
6 La descrizione fisica dello spazio urbano
6.1 La morfologia di uno spazio urbano
6.2 Norme e linee-guida morfologico-ambientali: l’esempio americano
6.3 I materiali urbani
6.3.1 Le caratteristiche fisico-tecniche
6.3.2 Acqua e vegetazione come superfici degli spazi urbani
7 Prestazioni del sistema ambientale
7.1 Le prestazioni degli elementi del sistema tecnologico
7.1.1 Le pavimentazioni
7.1.2 Le pareti
7.1.3 Per riassumere
7.2 Le prestazioni del sistema ambientale degli spazi urbani
8 Le strategie e le tecniche specifiche per la mitigazione di nicchie microclimatiche
8.1 I limiti orizzontali
8.1.1 La volta celeste 1
8.1.2 Coperture
8.1.3 Il parterre
8.1.4 La vegetazione
8.1.5 Specchi d’acqua
8.1.6 Sistemi combinati: pavimentazioni fredde
8.1.7 Limitazione dello spazio, creazione di dislivelli
8.2 I limiti verticali
8.2.1 Verde parietale
8.2.2 Lame d’acqua
8.3 Spazi di transizione microclimatica, i portici
8.4 Il ruolo del verde
8.4.1 Modifica degli scambi radiativi
8.4.2 Il verde nei parchi, nelle piazze
8.4.3 Il vento
8.4.4 Il portamento degli alberi
8.4.5 La scelta delle essenze
8.4.6 Configurazioni verdi
8.4.7 L’organizzazione del verde nello spazio pubblico
Parte 3 – I metodi e gli strumenti per valutare il comfort termico
Introduzione
9 L’uso dei programmi semplificati e linee guida

9.1 I diagrammi bioclimatici
9.2 Linee guida RUROS
9.2.1 La metodologia per valutare le condizioni radianti
9.2.2 I criteri di valutazione
9.2.3 Applicazione del metodo semplificato per valutare l’MRT nelle strade
9.3 Rayman
9.4 Esempi di applicazione nella didattica
9.4.1 Ipotesi per la riqualificazione ambientale di via Ampere a Milano
9.4.2 Ipotesi per la riqualificazione ambientale del cortile dei Gelsi, a Mantova
10 Il modello COMFA+
10.1 Il modello COMFA per la valutazione di benessere in campo aperto
10.1.1 Tasso metabolico netto
10.1.2 Flusso solare assorbito
10.1.3 Flusso termico radiativo assorbito
10.1.4 Flusso termico convettivo
10.1.5 Flusso termico radiativo emesso
10.1.6 Flusso termico evaporativo
10.2 Il modello COMFA+ per la valutazione di benessere negli spazi urbani
10.3 Esempio di applicazione di COMFA+
11 Linee guida per la riqualificazione ambientale di una piazza: il caso di piazza Risorgimento a Gallarate (Va)
11.1 Localizzazione e descrizione
11.2 Clima
11.3 Inquadramento
11.4 Piazza Risorgimento
11.5 Il rilievo microclimatico
11.5.1 Il rilievo: la mattina
11.5.2 II rilievo: l’ora di pranzo
11.5.3 II rilievo: il pomeriggio
11.6 Considerazioni sintetiche
11.7 Indicazioni di progetto
11.8 Esempi di attrezzature urbane
Glossario
Bibliografia